Su “2night” | Dalla cucina alla leggenda, il passo è breve. 5 tartare di Roma da sentisse male

Di Angelo Dino Surano

In questo bistrot di pesce in zona Portuense, la realtà supera la fantasia. Per capire il livello, partirei subito con la punta di diamante: porchetta di ricciola. Un piatto che non ha bisogno di presentazioni e che alza subito l’asticella verso l’infinito e oltre. Questa perla è solo una delle meraviglie del menù di Pescatorio, che propone una materia prima di livello eccelso e un gusto notevole negli abbinamenti: fra le tartare, spicca quella di gambero rosso di Mazara, con ribes, sesamo e basilico greco. Una perla che arriva direttamente dal mare e che profuma di estate, di rinascita e di libertà. Pescatorio rappresenta un’evoluzione del concetto di ristorante di pesce: è un viaggio alla scoperta delle bellezze del mare. Crudi e ostriche semplicemente divini, accompagnali con un calice di champagne.

La realtà supera la fantasia

Leggi l'articolo originale Su “2night” | Dalla cucina alla leggenda, il passo è breve. 5 tartare di Roma da sentisse male